Home Smartphone Multi-Device su WhatsApp, è in arrivo una rivoluzione !

Multi-Device su WhatsApp, è in arrivo una rivoluzione !

111
2

Multi-Device su Whatsapp – In futuro potremo usare la famosissima piattaforma di messaggistica (e non solo) su più dispositivi cosi come avviene già con Telegram (e non solo)

Stando a quanto apparso all’interno del codice relativo all’ultima versione Beta, sembra che il supporto al multi-device sia oramai questione di giorni se non di ore.

Cos’è il multidevice

Il multi-device su whatsapp altro non è che quella funzionalità che ci consentirà di utilizzare lo stesso account su più dispositivi (smartphone, tablet, pcp e affini).

Ad oggi WhatsApp si trova molto indietro rispetto alle meno blasonate app concorrenti, che supportano questa funzionalità giù da tempo.

Per fare ciò va configurato il proprio account solo sullo smartphone e quindi, una volta attivo e funzionante, sarà possibile usare il servizio anche sugli altri dispositivi in nostro possesso.

La differenza sta nel fatto che sarà possibile utlizzare WhatsApp su tutti i device in nostro possesso anche se lo smartphone è spento.

La Versione Beta  di WhatsApp di cui si parla è la  2.20.143.

A riportare tale informazioni sono i ragazzi di WaBetaInfo

Gli stessi han pubblicato lo screen shot di registrazione che consente l’accesso da parte di un nuovo dispositivo all’ account già creato e in uso.

La cosa strana è però che, per poter eseguire l’operazione di attivazione su altro dispositivo ci viene caldamente consigliato l’utilizzo di una connessione Wi-Fi.

Perchè questo?

Perché, a quanto pare, potrebbe esserci un pesante dispendio di dati.

Quest’ultimo probabilmente legato al fatto che si debba scaricare l’intera cronologia dei messaggi rendendoli cosi disponibili sul nuovo dispositivo.

Schermata Login

Multi-Device su Whatsapp

Quello che non si sa è il numero di dispositivi che saranno supportati contemporaneamente dalla funzione multi-device, né le tempistiche di rilascio della nuova funzionalità.

Attualmente però, sulla beta pubblica tale funzionalità non è stata resa ancora disponibile, ne è stata rilasciata alcuna nota ufficiale che faccia riferimento a quest’ultima.

Non ci resta che attendere.