Home Guide DroneMask 2 – La recensione di TecnologiaDigitale

DroneMask 2 – La recensione di TecnologiaDigitale

180
0

DroneMask 2 – La recensione

Ho avuto la possibilità di testare la DroneMask 2, inviatami dal team di sviluppo, e devo dire che in linea generale ne sono rimasto piacevolmente colpito. La distorsione dell’immagine è minima e ho apprezzato la chiarezza visiva, anche se avevo qualche dubbio all’inizio, dato che il mio DJI Mini 2 ha un campo visivo inferiore rispetto ad altri droni FPV. Tuttavia, ho notato anche qualche difetto.
Ora tenterò di approfondire con la recensione i pregi e i difetti che ho riscontrato.

Contenuto della confezione

DroneMask2 contenuto
DroneMask2 contenuto

All’interno della confezione troviamo:

  • DroneMask 2
  • custodia in lino
  • cavo da USB-C a USB-C
  • cavo da USB-C a iPhone
  • adattatore da microUSB a USB-C

Qualità di costruzione

A mio parere questa maschera è stata ben costruita e risulta anche piuttosto leggera,

DroneMask2 Qualità
DroneMask2 Qualità

soprattutto senza il telefono. La mask è piuttosto comoda da indossare, grazie alla presenza di tessuto morbido intorno alla zona oculare, che evita lo sfregamento sulla pelle.
Inoltre, ho potuto apprezzare un’ottima qualità dell’ottica in vetro, con una superficie priva di graffi o altri segni visibili.
Anche l’esterno in tessuto si dimostra essere piuttosto funzionale e ben rifinito.
Tuttavia, ho notato qualche difficoltà nell’inserire nel modo giusto alcune tipologie di telefono nella base elastica, quando i pulsanti laterali non sono posizionati in modo ottimale.
Gli interni della maschera mostrano una bella finitura opaca, che consente di ridurre eventuali riflessi interni dalle pareti della maschera. La lente singola, in realtà, è composta da due lenti separate, una per ogni occhio e fornisce un buon ingrandimento dello schermo, riducendo al minimo la distorsione agli estremi della visione. Infine, anche la fascia per la testa sembra essere ben rifinita e offre un buon supporto alla testa.

 

Comfort

Durante il test devo dire che ho riscontrato alcuni aspetti positivi, ma anche alcune

criticità. Ad esempio, ho apprezzato la presenza di molte regolazioni del cinturino e la facilità di regolare l’ottica per ottenere il massimo ingrandimento e messa a fuoco. Tuttavia, mentre utilizzavo la maschera per guardare dei video a 360 gradi sul mio telefono, ho riscontrato delle difficoltà dopo circa 10 minuti. Il peso della maschera e del telefono sulla zona del naso ha creato dei fastidi. Sarebbero state utili alcune regolazioni aggiuntive e una maggiore imbottitura intorno alla porta di visualizzazione per migliorare il comfort.

Caratteristiche

Devo dire che questa maschera offre una vasta gamma di funzionalità che la rendono estremamente versatile. Ad esempio, la qualità del vetro presente nella maschera la rende ideale per la realtà virtuale o per l’utilizzo come home cinema virtuale, consentendo di godersi i film nel modo più immersivo possibile. Personalmente, ho trovato la maschera molto utile con app cinematografiche in realtà virtuale, anche se si deve tenere a mente che non tutti i tipi di app VR sono compatibili con la maschera. Infatti, la Drone Mask 2 non supporta le app VR realizzate per la visualizzazione in stile cartone di Google che utilizzano una visione binoculare divisa.

Al contrario, funziona alla grande con app e video che supportano video a 360 gradi a schermo intero. Inoltre, la maschera è perfetta per le applicazioni di realtà aumentata e la copertura rimovibile consente alla fotocamera del telefono di visualizzare dalla parte anteriore della maschera. In questo modo, è possibile utilizzare la maschera non solo con i droni, ma anche per esperienze AR sempre più comuni. Un’altra cosa che ho notato è che la nuova versione della maschera ha una finestra più grande per consentire alle molteplici telecamere di catturare l’ambiente esterno alla maschera. In generale, le funzionalità della Drone Mask 2 sono molto ben pensate e si adattano a molte esigenze diverse.

Difetti riscontrati

Anche se ha molte caratteristiche eccellenti, ci sono alcuni difetti minori da tenere a mente. Ad esempio, durante l’uso in una giornata di sole, ho notato una lieve perdita di luce che filtra attraverso la parte superiore della porta di visualizzazione dove si posiziona la testa. Questa cosa non ha influenzato in modo significativo l’esperienza di utilizzo, ma può essere un po’ distogliente dall’ambiente esterno e dalla luce che si riflette nell’ottica. Una soluzione utile sarebbe quella di fornire alcuni inserti imbottiti per modellare la porta di visualizzazione e adattarla alla testa dell’utente o aggiungere più imbottitura intorno alla porta di visualizzazione che potrebbe risolvere il problema in modo più efficace.
Inoltre, la maschera ha alcune fessure nella parte inferiore per consentire alle mani di raggiungere il telefono durante l’utilizzo. Tuttavia, ho notato che queste fessure sono piuttosto strette e l’effetto di ingrandimento dell’obiettivo rende difficile usare il telefono mentre lo si tiene nella maschera. Inoltre, le fessure sono separate da una porzione centrale, che obbliga l’utente a scambiare le mani per interagire con le diverse estremità dello schermo del telefono. Questo può risultare scomodo e rendere meno fluida l’esperienza utente. Avrei preferito avere un unico slot lungo che consentisse di utilizzare una sola mano per interagire con tutto lo schermo del telefono. In generale, sebbene la presenza delle fessure sia un’ottima funzionalità, sarebbe stata utile una maggiore attenzione alla misura e alla disposizione delle stesse per garantire un’esperienza utente più fluida.

In generale, la DroneMask 2 sembra avere alcune piccolissime criticità, ma è sicuramente un prodotto valido con molte caratteristiche positive.

Utilizzo con Smartphone

Sebbene molti telefoni sembrino di dimensioni simili, ci sono ancora molti telefoni che superano i 6 pollici di diametro dello schermo che probabilmente non si adatterebbero alla maschera.  Durante i miei test, ho visto che l’Oppo Reno 6 Pro, con una diagonale di 6,5 pollici, si adatta solo a malapena e crea qualche problema nella connessione del cavo e nella distorsione dell’immagine. Inoltre, il miglior modo per instradare i cavi è posizionarli tra le cerniere, ma ciò non è molto ordinato. Preferirei avere una porta per i cavi dedicata per ridurre la tensione sul cavo. In generale, come molte altre maschere e occhiali per droni, la DroneMask 2 richiede impostazioni extra prima di volare rispetto a chi vola in modalità FPV.

Miglioramenti

Prima di tutto, prima di indossare la maschera, è necessario posizionare il telefono all’interno della maschera, collegare il cavo, caricare l’app di volo, chiudere la maschera e collegarla al drone.

Un’altra cosa che trovo problematica è il fatto che il campo visivo della telecamera sui droni in volo in modalità FPV (First Person View) è troppo stretto. Quindi, a causa di ciò, si riduce la visione periferica di ciò che ci circonda, rendendo difficile giudicare gli oggetti e le distanze intorno a noi.

Esperienza di volo

Volare con la Drone Mask 2 è veramente coinvolgente e appassionante. Ho apprezzato molto l’esperienza di volo e ho avuto una vista migliore del feed della videocamera del drone.

Tuttavia, devo ammettere che il campo visivo sui droni con videocamera è troppo stretto per i miei gusti. Preferisco utilizzare le telecamere sui droni in stile FPV che offrono una maggiore visione periferica.

Nonostante ciò, ritengo che la DroneMask 2 sia una scelta eccellente se l’obiettivo principale è ottenere la migliore esperienza visiva durante il volo. L’ottica ingrandisce bene lo schermo del telefono, offrendo un’esperienza visiva straordinaria durante il volo. Personalmente, tuttavia, preferisco volare con il mio drone in FPV per avere un maggior controllo sulle inquadrature e una migliore percezione di dove sia il drone.

Conclusioni

In generale, credo che la DroneMask 2 sia una buona scelta per i piloti di droni che sono alla ricerca della miglior esperienza visiva durante il volo.

Stessa cosa per coloro che hanno difficoltà a vedere lo schermo del proprio cellulare sotto la luce solare diretta.

Se hai problemi a vedere lo schermo del tuo telefono mentre voli in FPV, potresti provare a usare un tablet o un telefono di dimensioni maggiori, oppure potresti scegliere di acquistare la DroneMask 2, cosa consigliata, per avere una migliore esperienza visiva sul campo cosa che io consiglio.

Nonostante ciò, ritengo che ci siano alcuni problemi che, se risolti, renderebbero la DroneMask 2 un prodotto ancora migliore.
Comunque, la maggior parte degli utenti avrà sicuramente una buona esperienza con questa maschera.

Se sei interessato all’acquisto della DroneMask 2 clicca qui per acquistarla con uno sconto del 15%.

 

 

(Visited 69 times, 1 visits today)
Articolo precedenteApple AR Headset: Il Futuro della Realtà Virtuale e Aumentata
Articolo successivoGmail – Casella di posta piena? eccovi alcuni suggerimenti